Senza categoria

Marmellata di arance amare al whisky

Marmellata di arance amare

Sono DE-LI-ZIO-SE, le arance amare! Le amate anche voi alla follia come me?:) Spero di sì!
Io le trovo sempre “perfette”, mai stuchevoli con quel retrogusto amaro che sono le arance amare, chiamate anche di Siviglia  hanno…Purtroppo sono pressocchè immangiabili da “crude” mentre risultano golosissime in marmellata! Questa ricetta è francese, proviene da un vecchio libro di Conserve e marmellate..Ed anche il “set” fotografico che ho realizzato, non ci credetere, ma è davvero un insieme di pezzetti di storia della mia famiglia. La ciotolina proviene dal servizio di nozze di mia nonna (francese, neanche a dirlo, con il bordo in oro:)), Il vassoietto con latte e zucchero in argento invece è datato 1965:), la tovaglia invece è stata fatta a mano nel lontano 1971:-) Il centrino dovrebbe essere degli anni 50 invece..:-) Insomma…una foto che sa di…storia!:-) Ma anche di golosità perchè questa marmellata è perfetta per accompgnare le nostre colazioni del mattino ma anche per chiudere un pasto con un toc de pam 🙂
Ricordi a parte, questa marmellata ve la consiglio davvero..Le arance amare si trovano solo nel periodo Gennaio/Febbraio quindi affrettatevi!!! Le mie giungevano direttamente da un albero vecchio e inselvatichito che però produce ancora (VIVA LA NATURA!!)questi doni meravigliosi che ho apprezzato tantissimo:-) Grazie albero!:)

Sembra un sole questa marmellata, vero?
Che il sole sia sempre entro e fuori di voi, ricordatevelo anche quando…come me in questo momento, guardate la finestra e vedete nevicare 🙂

Prendete 1 chilo di belle arance di Sviglia bilogiche. Lavatele sotto l’acqua corrente  e tagliatele in piccoli pezzi. Mettete i semi in una pentola con 25 cl d’acqua. Fate macerare in pezzi  in 1,75 litri d’acqua per una notte. Il giorno dopo gettate i semi e conservate l’acqua. Mescolate i pezzi d’arancia con la loro acqua di macerazione e l’acqua dei semi. Portate a ebollizione. Abbassate il fuoco e fate cuocere  1 ora. Pesate il contenuto della pentola poichè lo zucchero dev’essere di egual peso . Quando è perfettamente sciolto portate a ebollizione  media per 30 min. Testate la consistenza! Quando infine la marmellata è cotto unite del whisky  (60cl circa) lontano dal fuoco, versate subito in vasetti sterilizzati e chiudete subito. Capovolgete i vasetti per qualche minuti prima di riporli in dispensa.

3 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *