Senza categoria

Pesto di frutta secca (veg)

Maccarrones de busa con pesto alla frutta secca
Pesto di frutta secca e semi

Buon venerdì! Qualche giorno fa ho crato questo pesto che dire delizioso è…poco. A mio gusto è risultato magnifico! Non so voi ma io ho sempre più l’esigenza di integrare vitamine ed elementi preziosi alla nostra salute. Spesso mi sento stanca, la vita frenetica che faccio non aiuta di certo. Spesso in giro per lavoro, blog, casa, palestra….Ho sempre vogliandi ricaricare le pile!^_^ Di certo non sempre è possibile attraverso dei dolci (eh, lo so…sarebbe meglio :D). Leggevo su un libro che bisognerebbe nutrirsi come…uccellini!Eh sì, loro adoooorano i semini e la frutta secca! Ecco allora….un esperimento riuscito e..ve lo beccate:D

Un bacio ad ognuno di voi che passate a leggermi con tanto affetto. Grazie dal cuore <3

E…che il sole sia dentro e fuori di voi.

Maccarrones de busa con zucchine e pesto di frutta secca 

Questa meravigliosa pasta fresca l’ho acquistata durante il mio soggiorno in Sardegna, una pasta eccezionale! Se vi capita di trovarla…fatene incetta 🙂

PER IL PESTO DI FRUTTA SECCA E SEMI:

1 cucchiaio di semi di lino
1 cucchiaio di semi di zucca
1 cucchaio di semi di sesamo
1 cucchiaio di mandorle non pelate
1 cucchiaio di anacardi
1 cucchiaio di nocciole non pelate
1 cucchiaio di gherigli di noci
20 foglie di basilico fresco
1 punta di peperoncino
gomasio  per insaporire o sale se preferite

Ponete tutto il un mixer, azionate  frullando fino a che non risulti una crema non troppo fine, aggiungete a filo dell’eccellente olio extravergine d’oliva. Cuocete la pasta che preferite fino a cottura in abbondante acqua salata, scolate molto umida, ponete in una ciotola, unite qualche cucchiaiata di pesto di semi e frutta secca, unite foglie di basilico ed altro olio evo a crudo se lo amate. Io ho scelto di unire a questa pasta delle zucchine dell’orto fresche fresche cotte in padella con un filo d’olio evo ed uno spicchio d’aglio. Tutto molto naturale ma….credetemi, vi conquisterà.

10 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *