Senza categoria

Frollini alle mandorle

BISCOTTI ALLE MANDORLE VEGAN

Vi viene mai voglia di….mangiare un biscotto leggero ma che soddisfi davvero il palato? Volete convertirvi al veganesimo ma pensate che si possa solo mangiare insapore?! Eh…no!_:-) Non è così:) Basta sperimentare..Come….me!:) Questi biscotti alle mandorle perfetti per la prima colazione sono squisiti sia mangiati soli che accompagnati ad un buon bicchiere di latte (di soja nel mio caso) e dei lamponi freschi per una colazione completa!
La ricetta giunge direttamente da un vecchio libro degli anni 80 della Cameo ed io l’ho…veganizzata e resa adatta al mio stile di vita (niente zucchero bianco, almeno a colazione!!), grassi e/o cibi indigesti) nel massimo rispetto degli animali..e della natura 🙂

Provare per credere 🙂

Che il sole sia dentro e fuori di voi ….

INGREDIENTI:

300 g di farina (io di kamut biologica)
3 g di lievito per dolci
150 g di zucchero di canna
vaniglia naturale
1 presa di sale
2 cucchiai di acqua o latte di soja (o più dipende dalla farina!)
130 g di burro di mandorla (se preferite margarina vegetale senza grassi idrogenati)
100 g di mandorle macinate finemente

Mandorle pelate intere per decorare

Mescolate farina e lievito su un piano da lavoro. Fate un buco al centro e ponetevi tutti gli ingredienti amalgamando man mano l’impasto rapidamente (la lentezza è cattiva amica delle frolle!) formando così una palla liscia e senza grumi. Regolatevi con l’acqua! Se l’impasto risultasse eccessivamente colloso aggiungete più farina, se troppo asciutto, aggiungete acqua (o latte di soja). Stendete l’impasto a sfoglia sottile su una superficie infarinata formando delle losanghe o dei quadrati se preferite (4x6cm circa).Disponeteli su una piastra ricoperta da carta forno, spennellati con un goccio di miele e ponete al di sopra una mandorla pelata su ciascuno di essi. Infornate nella parte alta del forno per 10 minuti circa (fino a doratura comunque) a 190/200° (forno a temperatura).

PS se preferite la versione originale Vi basterà aggiungere un tuorlo nell’impasto, con l’albume rimanente spennellare la superficie e…usare burro al posto della margarina e latte vaccino invece che quello di soja (diminuendo la dose a 1 solo cucchiaio di liquido totale). E poi non dite che non accontento tutti!!;-)

7 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *