Senza categoria

Sformatino di ricotta di malga e zucchine su cestino di polenta e Parmigiano Reggiano, con pistacchi, gelatina di Lagrein e balsamico trentino

SFORMATINO DI RICOTTA DI MALGA E ZUCCHINE SU CESTINO DI POLENTA E GRANA

Sformatini di ricotta di malga, zucchine su cestine di polenta e grana con gelatina di Lagrein, polvere di pistacchi, pistacchi tostati interi e balsamico CRU trentino dell’Acetaia
Mentre la polvere di pistacchi  cade sullo sformatino 🙂

Finalmente…ce l’ho fatta!!!! Ho creato anch’io una ricetta per il contest delle Bloggalline! Un gruppo che riunisce bloggers accomunate dalla voglia di ridere, scherzare e spesso aiutarsi. Fiera e felice di farne parte finalmente onoro le loro iniziative partecipando al loro contest con una ricetta che è totalmente ….inventata da me 🙂 In un connubio Nord-Sud che a me ha affascinato non poco. La ricetta dello sformatino è tipica trentina, ho utilizzato delle zucchine novelle da me scelte per ragioni legate alla stagione ed il rispetto di essa, vi è generalmente il celebre broccolo torbolano DOP, vanto sulle tavole gardesane trentine. Ho scelto di unire eccellenze del mio territorio (ricotta e burro di malga, polenta, vino Lagrein e balsamico trentino affinato in botti di rovere, gelso, castagno, ciliegio ed acacia), presentarlo in modo semplice, con un’eccellenza dell’estremo sud: i pistacchi! Polvere di pistacchi per terminare il piatto ed interi e tostati a guarnizione. Il tutto, sullo sfondo del piccolo castello di Arco dove vivo. I francesi non ne hanno lasciato molto ma….per noi è un punto di riferimento che fa subito “casa” 🙂

A voi la ricetta e..che il SOLE (giallo polenta!) sia dentro e fuori di voi <3

PER LO SFORMATINO:
3 zucchine novelle
200 g di ricotta di malga
1 uovo
20 g di Parmigiano Reggiano
sale, pepe
100 g di formaggio lagorai (formaggio a pasta semigrassa ottenuto da latte crudo nelle malghe del Lagorai)
burro di malga q.b.
Latte fresco trentino q.b.

Pulite le zucchine e fatele lessare fino a che risultino  mobide. Schiacciatele ed amalgamatele con la ricotta,
unite l’uovo, il Parmigiano Reggiano, sale e pepe. Imburrate degli stampini e
fate cuocere in forno già caldo per 20 minuti a 160°.

Preparate i cestini di polenta e Parmigiano Reggiano:

Grattugiate del Parmigiano Reggiano e mescolatelo con della polenta in parti uguali. In una padella unite il consto ricoprendo la superficie. Quando diventa di un bel colore dorato con delicatezza prendetelo e poggiatelo su una tazza al contario in modo che prenda la forma di un cestino 🙂

PER LA GELATINA DI LAGREIN:

10 cucchiai di vino Lagrein
10 g di gelatina in fogli
2 cucchiai di succo di limone
150 g di zucchero
3 cucchiai di miele trentino

Mettete la gelatina in ammollo 10 minuti in acqua fredda. Mettete lo
zucchero con il succo di limone, il vino e il miele  in una
casseruola. Portate a ebollizione e fate cuocere per circa 5 minuti.
Togliete dal fuoco ed aggiungete la gelatina strizzata, mecolate bene e,
a questo punto, o porre in vasetti sterilizzati con tappi ermetici
(nuovi) oppure ponete in formine e lasciate solidificare in frigo per
circa 2 ore.

COMPOSIZIONE FINALE DEL PIATTO:

Sformate i tortini ed adagiateli sul cestino di polenta. Spolverizzate con della polvere di pistacchi (tritate a polvere dei pistacchi di Bronte), ponete un cucchiaino di gelatina di Lagrein su ogni sformatino, fate tostare in padella dei pistacchi interi e sgusciati fino a renderli croccanti. Poneteli sugli sformatini. Terminate con sale, pepe e altra polvere di pistacchi ed infine..decorate il piatto con dell’aceto balsamico trentino che renderà dolciastro ed intenso l’aroma del piatto.

L’abbinamento a questo vino? Ma naturalmente un vino trentino!! Per la precisione un Lagrein Rosato della cantina Mezzacorona…
I profumi del Trentino…sempre con me!

Con questa ricetta, partecipo al contest : “La Cucina Italiana nel Mondo
verso l’Expo 2015”, organizzato da Le Bloggalline, in
collaborazione con INformaCIBO

11 commenti

  • Ale

    Allora parto dal primo punto: tu sai che il Trentino ce l'ho nel cuore e queste foto mi fanno commuovere…secondo punto: ricetta stratosferica, impiattata e presentata alla grande e terzo punto: le foto???? uma verdadeira maravilha! complimenti tesoro!

  • ~ Inco

    Ancora una volta ci stupisci con le tue ricette..questa è favolosa. I colori, i sapori e la scenografia parlano da soli!! Non ci si può competere con te..sei la numero uno
    Buon fine settimana.
    Inco

    • afiammadolce

      Grazie infinite Inco cara, mi imbarazzano le tue parole forse perchè a me sembra sempre di non fare abbastanza ma..ci provo e ce la metto tutta. Vado per la mia strada e…sono felice se accanto a me in quest'avventura ci sono e ci saranno amiche speciali come te, dal cuore grande. Un caloroso abbraccio a te e le tue signorine!

  • Le Bloggalline

    Cara Irma grazie per aver partecipato e averci dedicato questa ricetta pensata ed elaborata da te nel rispetto delle stagioni e utilizzando prodotti dell'eccellenza italiana. E' una composizione ricercata e raffinata il tuo piatto, ma facile da mangiare per l'equilibrio e l'abbinamento dei sapori, tutti davvero squisiti. E poi la presentazione vuole la sua parte no?! Complimenti e in bocca al lupo. Un abbraccio Monica

    • afiammadolce

      Carissima Monica non so come ringraziarti per le tue belle parole, sono emozionata e felice di far parte di questo gruppo e di aver partecipato a questo contest e..crepi il lupo:) Anzi, per me che amo gli animali…un sano "evviva il lupo" 🙂 Un abbraccio grande!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *