Senza categoria

Sorbetto alla fragola e basilico

Rosso…rosso passione, rosso amore, rosso….mamma! Quale colore è più adatto a donne che con tenacia, forza, coraggio e amore donano la vita ad un altro essere umano?? Questo sorbetto rosso amore di mamma….Lo dedico a mia sorella che è mamma da 4 mesi della mia adorata nipotina Carlotta!! La dedico a donne come me blogger ma mamme! Come Alexandra neo mamma da poco per la seconda volta :), ma soprattutto …..a lei:

Alla MIA mamma…donna straordinaria, animo sensibile, originale e creativa, non avrebbe apprezzato un cuore smielato ma….sono certa apprezzerà questo sorbetto, che è un po’ come lei…dolce ma non troppo, particolare e non banale con l’aggiunta del basilico…fa digerire!Eh sì, perchè le mamme riescono a farti “digerire” le situazioni più complicate con il loro amore incondizionato..Grazie mamma! <3

INGREDIENTI

160 g di zucchero semolato (io 130 di fruttosio)
250 ml d’acqua
850 g di fragole fresche
125 g di succo di lime o limone
Foglioline di basilico fresco (anche per guarnire)
Fragole fresche per guarnire

 Per preparare lo sciroppo mettete lo zucchero  e l’acqua in una pentola a
fiamma dolce finchè lo zucchero non si scioglie e mescolate senza  far
bollire. Alzate la fiamma e portate a ebollizione per 1 minuto. Mettete
da parte e fate raffreddare. Intanto frullate le fragole a purea e unitele allo sciroppo ormai completamente insieme al basilico e al succo di lime.  A questo punto se
avete una gelatiera procedete come fate solitamente se come me non
l’avete fate cosi:
Il composto ottenuto mettetelo in una ciotola in acciaio (metallo)
coprite e mettete in freezer per 1 ora.  Sbattete poi con le fruste
elettriche o a mano e rimettete in freezer. Fate quest’operazione 3
volte ad intervalli di 1 ora o comunque fino a quando il sorbetto è
denso ed omogeneo. Servite con zuccchero a velo e foglioline di basilico. Ed una fragola fresca.

La madre
La madre è un angelo che ci guarda
che ci insegna ad amare!
Ella riscalda le nostre dita, il nostro capo
fra le sue ginocchia, la nostra anima
nel suo cuore: ci dà il suo latte quando
siamo piccini, il suo pane quando
siamo grandi e la sua vita sempre.

Victor Hugo 

5 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *