Senza categoria

Zuppetta di ceci neri

Zuppetta di ceci neri

Oggi….una ricetta che definirei “antica”…Dal sapore del passato!Mi è capitato di imbattermi in questo curioso legume…Un cece (o come molti dicono cecio) nero …un’antica varietà di legume tipico della valle murgiana a cavallo tra Basilicata e Puglia. Come alcuni di voi ricorderanno ho una casa al mare in basilicata a Maratea e ricordo di aver mangiato una deliziosa zuppa che..ho cercato di riprodurre in dulpice versione, vegan/vegetariana e tradizionale.  Per accontentare tutti i palati insomma 🙂

Vi lascio alla ricetta e..Che il sole splenda dentro e fuori di voi …sempre!

zuppetta di ceci
versione vegan

INGREDIENTI PER 4 PERSONE ZUPPETTA DI CECI NERI VERSIONE VEGAN
 
200-220
g ceci neri
erbette fresche tra: alloro rosmarino e salvia
3 piccoli
cipollotti
2 spicchi d’aglio
asparagi selvatici (a piacere)
crostini
di pane integrale
sale e pepe qb,
olio extravergine d’oliva

Mettete a bagno i ceci  con un pugno di sale grosso il giorno prima (circa 12 ore).  
Il
giorno dopo, sciacquateli e metteteli a cuocere con abbondante
acqua per circa 2-3 ore (richiedono una cottura un po’ piu’ lunga).  Una
volta cotti,  versate le erbette,  l’aglio e i cipollotti e lasciate andare
ancora per circa 15 minuti.  Stufate per qualche minuto le punte di asparagi
con un dito d’acqua, un pizzico di sale fino ed aglio secco se ne avete (oppure uno spicchio che poi toglierete).  Sistemate una manciata di crostini nelle ciotole individuali e versate i
ceci con un giusta dose di liquido, adagiate gli asparagi selvatici ,ancora
qualche fettina di cipollotto fresco ed irrorate con olio evo (io  il mio
al peperoncino). Servite subito.

ceci neri
Ceci neri crudi

zuppa di ceci vegan
Piatto finale

VERSIONE TRADIZIONALE
Aggiungete alla zuppetta del guanciale croccante da rosolare a parte in padella ed aggiungere sopra. Ecco la foto della versione versione:

zuppa di ceci
Zuppetta di ceci neri al guanciale croccante
zuppa di ceci
Zuppetta di ceci neri al guanciale croccante

8 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *