Senza categoria

Grostoi: ricetta tipica trentina

chiacchiere
GROSTOI

Grostoi, Crostoli, Chiacchiere, Galani, Bugie, Cenci, Fritole, Frappe…..Chiamatele come volete ma…non possono proprio mancare nel periodo carnevalesco! Una ricetta che si somiglia un po’ in tutte le regioni d’Italia seppur con nomi differenti.. Qui in Trentino si chiamano, appunto: GROSTOI .

Friggo assai di rado ma …in questo mese è impossibile non lasciarsi affascinare dalle mille preparazioni per lo più fritte in olio bollente.
Siete pronti? Si parte con la ricetta e….

CHE IL SOLE SIA DENTRO E FUORI DI VOI…

chiacchiere

 PER 4 PERSONE:

2 etti di farina
1 uovo intero ed un tuorlo
un bicchierino di vino bianco dolce  o grappa (io preferisco grappa)
mezzo etto di zucchero
2 cucchiai di olio d’oliva
zucchero a velo perspolverizzare
olio o strutto per friggere


Ponete su una spianatoia la farina, al centro mettete le uova, lo zucchero, i 2 cucchiai di olio evo ed il vino o grappa. Impastate il tutto con energia fino ad ottenere un impasto liscio
 che poi farete riposare mezz’ora in luogo tiepido. Tirate dunque una sfoglia sottile il più possibile con il mattarello e con una rotellina a smerli ritagliate a losanghe dai bordi ondulati. Friggete in olio abbondante (o strutto)  ben bollente. Scolate i grostoi dorati e croccanti, adagiateli su carta assorbente e cospargetli con abbondante zucchero a velo vanigliato. 

CHIACCHIERE, FRAPPE

 

13 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *