Senza categoria

Treccia augurale all’anice e miele…e buona Pasqua a tutti!

Un post prefestivo per….farvi i miei più gioiosi auguri di Buona Pasqua!
Non è sempre facile trovare le parole giuste per augurare qualcosa…e soprattutto non tutti i miei lettori sono credenti, per cui cercherò di lanciare un messaggio nel rispetto di tutti.
Sapete cosa significa per me, Pasqua?
Riabbracciare i miei genitori, vederli sborbottare al supermercato per scegliere questo o quello,  ritrovarmi in cucina esanime tra farine svolazzanti e salumi da tagliare, imprecare (in modo poco consono al periodo:-)) se qualcosa non mi riesce come vorrei…..assaporare i gusti di una volta, quelle pietanze che, solo a Pasqua mangiamo e ricordare mia nonna mentre le preparava… e me bambina che la osservava curiosa.
Questi sono i miei ricordi ma…il mio augurio?
Rinascere. Se Cristo è risorto anche noi nel nostro piccolo possiamo farlo. Rinnoviamoci, scegliamo di cambiare ciò che ci fa star male e tenere ciò che ci rende felice.  Ricordiamoci sempre che la nostra vita è un dono unico ed irripetibile e val la pena che venga vissuta appieno, respirando a pieni polmoni tutte le sensazioni di gioia che possiamo trarne. 
Respiriamo insieme, inaliamo felicità ed eliminiamo ciò che non va.

                                                            BUONA PASQUA A TUTTI.

INGREDIENTI PER UNA TRECCIA AUGURALE ALL’ANICE E MIELE

350 g di farina manitoba
150 g di zucchero
3 uova
120 g di burro molto morbido
liquore all’anice (mezzo bicchiere)
1 pizzico di sale
mezzo bicchiere (circa 100 ml)di latte
1 cucchiaino di zucchero per panetto
1 bustina di lievito di birra secco

Preparate il panetto: ponete in un pentolino il latte fino a farlo diventare tiepido con il cucchiaino di zucchero. Spegnete e versate il lievito. Aggiungete 2 cucchiai di farina dal totale senza mescolare.
Ponete la farina a fontana, aggiungete il sale (mescolato nella farina), al centro tutti gli ingredienti ed infine il panetto ormai pronto (dopo circa 10 minuti, noterete che è pronto quando si formeranno delle piccole crepe sopra). Impastate man mano tutti gli ingredienti lavorando bene (per circa 10 minuti) fino a formare una palla liscia. (Se occorre, aggiungete altra farina)

Formate dunque dall’impasto una treccia grande o due piccole. Ponete in uno stampo (io a cuore) ben imburrato avendo la cura di mettere al centro della carta alluminio per evitare che si chiuda il buco oppure uno stampo a ciambella). Ponete dunque un uovo crudo (è beneaugurale) dove volete e fate lievitare circa 2 ore in luogo tiepido. 

Spennellate dunque con tuorlo d’uovo e latte e fate cuocere in forno ventilato già caldo a 180° per circa mezz’ora.

Una volta cotto spennellate con del miele e decorate con zucchero in  granella (o confettini colorati)


 

33 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *