Senza categoria

Sfogliatelle partenopee

Buona Domenica a tutti coloro i quali passeranno di qui a farmi un saluto:-)
Oggi essendo un giorno di festa…propongo un classico della cucina partenopea..LA FOGLIATELLA!!! (naturalmente frolla:-))
Buonissime, friabili…..profumate…una sfogliatella ti cambia la vita (sì, il giro-vita :DDDDDD)

Vi voglio bene….Che il sole sia dentro e fuori di voi, sempre.

Ricetta: 500g farina 00, 200g zucchero, 200g burro, 1 dl circa di acqua,buccia
grattugiata di 1 limone, 2 rossi d’uovo (piccoli), un pizzichino di sale, 2
g di ammoniaca per dolci o un cucchiaino lievito per dolci.
Per il ripieno: 5dl
tra acqua e latte,7 g sale,150g semolino,300g ricotta di pecora
(freschissima),4 uova,50g cedro candito a cubettini,(io anche scorzette
d’arancia)un cucchiaino cannella,qualche goccia essenza vaniglia
(facoltativo).

Preparare la pasta: Formare la fontana con la farina
miscelata al lievito e il pizzichino-ino di sale,al centro lavorare
velocemente il burro a pezzetti con lo zucchero,unire i rossi e a mano a
mano l’acqua fino a formare un impasto sodo ma morbido (regolarsi
quindi con l’acqua)formare una palla e farla riposare x un’ora.Preparare
il ripieno;in una pentola versare  l’acqua e il latte,con il sale,al
primo bollore,versare in un colpo solo il semolino facendo attenzione
agli eventuali grumi,girare col mestolo di legno e far ascugare sul
fuoco per qualche minuto. Far raffreddare e aggiungere lo zucchero e la
ricotta precedentemente amalgamati insieme alla  cannella e  sempre
lavorando unire le uova uno alla volta.Stendere l’impasto sulla
spianatoia ben infarinata come così il matterello,ricavando degli ovali
di cr 12cm per 8,su un solo lato porre un cucchiaio di impasto e
richiudere ritagliando l’eccesso di pasta intorno. Sistemare le
sfogliatelle sulla teglia da forno imburrata,cuocere per cr 35-40 min a
180g in forno già caldo. Per averle lucide spennellarle con tuorlo d’uovo
e latte prima di infornarle. Prima di servire spolverare con abbondante
zucchero a velo vanigliato.

26 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *