Senza categoria

Cremosini di panna cotta al caffè nocciolato

Buongiorno!
Un dolcissimo giorno a tutti voi!
Ultimamente come sapete, ho poco tempo davvero a dedicare al blog ma voglio comunque lasciarvi una ricetta per il fine settimana….dolce, naturalmente!!:-)
Una panna cotta particolarmente ricca e golosa…in barba alla dieta!!!!

Vi auguro un weekend speciale e voglio dedicare questo post alle mie amiche…..quelle che tutti i giorni mi scrivono, si preoccupano di sapere come sto, mi fanno sorridere e riflettere. Le mie amiche mycs (non c’è più nemmeno bisogno io vi dica chi sono, vero?:-)), la mia amica Angela (di cui vi ho parlato in questo post), mia sorella (tutte le sorelle sono anche amiche, vero?:-))….mia madre!!! (poverina, la mia loquacità la stordisce in lunghe telefonate/sfogo)..insomma, lo avrete capito, oggi ho voglia di dire: GRAZIE.

PER LA PANNA COTTA

500g panna fresca, 80g zucchero di canna, 30g miele, una stecca vaniglia,3
albumi.   In un pentolino,versare la panna,appena bolle spegnere. A parte
in una terrina, mescolare lo zucchero con gli albumi, versare anche il
miele,e col frustino sbattere ma senza montare! Unire la panna ormai
tiepida a questo composto,girare bene:Versare il composto in appositi
stampini avendo cura che siano bagnati (rende facile sformarli) cuocere a
bagnomaria in forno a 120° per circa 1 ora. Appena freddi, porre gli stampini
in frigo per 4-5 ore.

Preparare lo sciroppo al caffè: 2 bicchierini di
grappa al caffè (io la mia) o liquore al caffè. 3 tazzine di caffè
ristretto,1 cucchiaino di nutella. Mescolare nel caffè ben caldo la
nutella,appena tiepido, unire il liquore,mescolare bene e versare sui
cremosini prima di servirli . Se volete velocizzare, preperate la
classica panna cotta con 500g panna fresca,stecca di,vaniglia,80g
zucchero,7 fogli colla di pesce. Porre  sul fuoco la panna, la vaniglia
incisa e lo zucchero, appena sarà bollente spegnere, togliere la stecca
di vaniglia e versare la gelatina ben strizzata ( precedentemente
ammollata in acqua fredda).Porre negli stampini e appena tiepida porre in
frigo a rassodare.

27 commenti

Rispondi a Ilaria Renzi Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *