Senza categoria

Christollen per un dolce Natale:-)

Ecco come promesso alla mia amica Claudia, la ricetta dello Stollen:-) In verità ne ho più di una…questa è quella “ufficiale” senza varianti mie…quella del libro di ricette natalizie comperato in Germania:)
Bando alle ciance, ecco la ricetta anche perchè…in questo periodo come tutte voi del resto, faccio davvero fatica a dedicarmi al blog!!!!
Un piccolo cenno alla storia di questo dolce è però doveroso:
 La tradizione natalizia del “Christstollen” è molto antica.
Gli storici fanno risalire le origini di questo nobile dolce addirittura
al ‘400. Lo “Stollen” venne citato per la prima volta nel 1474
come dolce di quaresima.
Era costituito solamente di farina, lievito e acqua per rispettare il dogma
religioso. Senza burro e latte lo “Stol-len” veniva chiamato anche
“Striezel”, un dolce insapore. Per questo il principe Ernst von
Sachsen e il fratello Albrecht pregarono il Papa di ritirare la proibizione
di utilizzare il burro. Il Santissimo Padre si lasciò intenerire
e inviò uno scritto che è passato alla storia come “Lettera
del burro” in cui comunicava il permesso di utilizzare latte e burro
per lo “Stollen” in cambio di una penitenza e una benedizione. 
 Il “Christstollen” nella sua forma attuale è stato prodotto
solo nel nostro secolo in seguito al miglioramento del benessere e ha raggiunto
il suo elevato standard di qualità grazie all’utilizzo di ingredienti
nobili e pregiati. Già prima della seconda guerra mondiale il “Christstollen”,
chiuso ermeticamente in scatole di latta, veniva spedito in tutto il mondo.
Così alcuni di questi pacchetti con il prezioso dolce natalizio rappresentano
il lieto augurio per amici e parenti in tutto il mondo:-)

 INGREDIENTI:
200 g di uvetta
100 g di uva regina (l’uvetta grande ma se preferite solo 300 g di uvetta)
100 ml di rum
375 g di farina 00
42 g di lievito di birra fresco
50 g di zucchero
100 ml di latte tiepido
1 bustina di vanillina
un pizzico di sale
Spezie natalizie (cannella, chiodo di garofano, anice stellato, noce moscata in quantità che preferite, molte versione sono anche senza aromi!)
2 uova intere
175 g di burro
100 g di arance candite
100 g di cedro candito
100 g di mandorle tritate

PER SPENNELLARE
abbondante burro fuso (circa 70 g) e zucchero a velo vanigliato

 Lasciare l’uvetta nel rum a macerare tutta la notte.  In un’impastatrice (o mano se volete) ponete la farina, il lievito spezzettato, il latte tiepido e lo zucchero. Impastate con una forchetta e lasciate riposare il composto 15 minuti.  Unite quindi vanillina,  sale, spezie, le uova ed il burro.  Impastate con l’impastatrice o mano prima piano e infine energicamente per lameno 5 minuti.  Su una superficie sfarinata mescolate le mandorle, l’uvetta , l’arancio ed il cedro candito. Prendete l’impasto, impastatelo energicamente mettendovi all’interno il composto di uvetta e canditi. Formate una palla e lasciate lievitare in forno spento per almeno 30 minuti.

Ponete della carta forno su una teglia (ancor meglio 2 strati per evitare si bruci il fondo), preriscaldate il forno a 180°. Date la forma allungata tipica dello Stollen al vostro impasto formando prima un rettangolo e poi arrotolandolo dall’estremità piu lunga (come per lo strudel). Ponete in forno per almeno 40 minuti. Appena sfornato, spennellatelo con abbondante burro fuso e ricoprite subito con zucchero a velo vanigliato.
E’ profumatissimo, croccante fuori e morbido dentro….fa tanto Natale e…..è molto piu facile da fare in casa rispetto ad un Panettone!!!!Se avete voglia di proporre qualcosa di fatto in casa invece che il solito preparato industriale direi che è un’ottima soluzione per …quelli che vanno di corsa come me!!!:-)

27 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *