Senza categoria

Che pasticcio i fusilloni!

Buon martedì e buon inizio settimana amici miei…..come vedete riesco a pubblicare di tanto in tanto e ne sono felice!!! Questa volta vi propongo un pasticcio di pasta con fusilloni di gragnano ed altre leccornie ma…rigorosamente senza carne! Nulla toglie quest’assenza al gusto ricco di questo primo piatto….Chiedo venia per la foto, scattata di fretta ma che è comunque indicativa. A volta (io direi spesso) conta la sostanza!!!:DDDD
Buona settimana e un grande abbraccio!

Pasticcio di fusilloni di gragnano  per 4 persone:

300 g fusilloni di Gragnano o altro
fomato lungo, 400 g ricotta bufala o romana, mezzo bicchiere di
latte, mezzo cucchiaino pepe bianco, 200g provola di bufala (o vaccina)
150 g provolone semipiccante.
 Per le polpettine vegetariane: 5 fette pancarrè integrali,
2uova, 3 cucchiai tra grana e pecorino romano, mezzo bicchiere di latte,
un pizzico di sale e pepe, un pizzico d’aglio secco, 2 cucchiai di farina di
ceci, mezzo cucchiaino di zenzero, un pizzico di noce moscata (se vi piace), prezzemolo
tritato.
 Per il sugo: 2 bottiglie di passata di pomodoro (io quella casalinga preparata da mia madre, fortunata, eh?:-)), 7 cucchiai
di olio evo, 50g di burro, una cipolla rossa, un bicchiere di vino bianco
secco, un pizzico d’aglio secco, basilico (anche surgelato), sale qb.

 Preparate
il sugo ponendo nel tegame l’olio, il burro, la cipolla intera incisa
solo a croce, coprire dopo circa 6-7 minuti sfumare col vino, appena
soffrigge versare il pomodoro, il pizzico d’aglio ed il basilico. Coprire e cuocere a fiamma dolce. Porre sul fuoco una capace pentola piena
d’acqua salata per la pasta, stemperare la ricotta col mezzo bicchiere di
latte e 3 cucchiai del sugo in cottura e il pepe. Preparare le
polpettine (deve risultare un impasto non molle), nel caso aggiungere un
po’ di farina o viceversa un po’di latte. Fare delle piccole polpettine e
rosolarle in un padellino con un po’ d’olio evo poche per volta.
Togliere la cipolla dal sugo,tagliarla a striscette, calare la pasta e scolarla a metà cottura conservando un pò
d’acqua, rimetterla in pentola versare abbondante sugo e un po’ d’acqua di
cottura, metà della ricotta, 3 cucchiai di grana e girare bene. In una teglia
di circa 28 cm non troppo bassa, versare metà pasta, adagiare i formaggi, le
polpettine, la cipolla rossa, il resto della ricotta a
cucchiaiate e ricoprire con la restante pasta; versare ancora sugo (se
fosse troppo denso aggiungere un po d’acqua). spolverizzare con grana
grattugiato,  qualche fiocchetto di burro ed infornare a 170° coperto con
carta stagnola per circa 15 minuti poi sfornarla, abbassare a 150° e
proseguire la cottura fino a giusta doratura (circa 8-10 minuti).

38 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *