Senza categoria

Liquore mistrà…un tuffo alcoolico nel passato!

Buon venerdì amiciiii!!! Voglio augurarvi un felicissimo weekend con questo liquore storico!!! Il mistrà prende nome dalla città bizantina da cui i veneziani importarono un
liquore a base di anice verde.  Attualmente è il liquore marchigiano (e credo anche laziale correggettemi se sbaglio!) più
famoso e conosciuto oltre i confini regionali.
 Vi mando un grande abbraccio!!!!

Ricetta: un litro alcool a 90°, un’ arancia,  5 grammi semi di finocchio, 15 gr coriandolo, semi di anice, 25gr, 1 kg e100 g di zucchero, un litro e 150g d’acqua. Mettere a macerare in un vaso di vetro a chiusura ermetica l’alcool con le spezie e la buccia d’arancia (sottile) per otto giorni. Dopo tale periodo filtrare con una garza. Preparare uno sciroppo con l’acqua e lo zucchero, far raffreddare, aggiungerlo nel vaso dell’alcool e spezie, agitare bene, far riposare 2-3 giorni quindi filtrare e imbottigliare.
NOTE: Le bottiglie di liquore in foto hanno più di 50 anni. Carissimo ricordo di mio nonno (il quale ci ha lasciato una collezione di bottigline di liquori, vini e spumanti incredibile!!!grazie nonnino, proteggici sempre :-))
N0TA 2: Vi consiglio un bel mistrà ghiacciato nelle sere d’estate….digestivo e freschissimo!!!

41 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *