Senza categoria

Due biscotti “fruttati”: Mori meringati all’albicocca e fior di frolla meringati alle marasche

 Buon sabato amiciiiiii!!!! Oggi splende il sole qui sul lago (sembro un bollettino meteo anni 50…:-D)E soprattutto spero splenda il sole dentro di voi! Oggi in questo sabato di Maggio (a me sembra incredibile siamo già nella seconda metà..forse perchè il bel tempo ha faticato ad uscire allo scoperto e stiamo desiderando l’estate che, lo scorso anno, già aveva fatto capolino:-)) Come molti di voi sapranno non partecipo mai a contest (l’unico è stato quello ad 8 mani di Franci su invito della mia amica Stefania e poi proprio a quello di Stefania che a sua volta ne aveva creato uno splendido vinto dalla mia amica Carla) Ma al richiamo di questo contest proprio non potevo resistere e sapete perchè?il “tema” è biscotti fruttati! Chi mi conosce sa che posso resistere a tutto ma..non ai biscotti!!!!La mia giornata non può che iniziare e finire con almeno un (ehm…due?tre?no comment…:-X)biscottino. E allora..dato che li avevo preparati e lei, Morena è una ragazza fantastica, ho pensato di inviarglieli. Non sono mai stata competitiva e di natura, partecipo a qualche iniziativa quando ho voglia e solo per divertirmi. Per cui, cara Morena…questo post è per te e per tutti quelli che, come me, al richiamo di un “croc” proprio non possono resistere;-)))Buon sabato a tutti!!

 P.S Spiego brevemente prima del lungo post i due biscotti che, vi dico subito, li ho creati di sana pianta con quello che avevo in casa e con un po’ di fantasia ho pensato anche a nomi simpatici: i “Mori” sono di frolla al cioccolato fondente, farciti con le mie albicocche sotto rum e grappa (fatte la scorsa estate) ricoperti da una meringa al cacao e “affogati” al fondente e caffè.
I “Fior di frolla” invece sono di frolla bianca, farciti ai frutti rossi con le mie marasche sotto grappa e maraschino (fatte lo scorso luglio), ricoperti da una meringa e affogato ai frutti rossi. Ecco…si parte?????!!!

 MORI MERINGATI ALL’ALBICCOCCA SU FONDUTA NERA

PER LA PASTA: 170g farina 00, 70g farina di mandorle, 1 uovo intero e 1 tuorlo, 1 cucciaio di olio di semi, 1 cucchiaino raso lievito per dolci, qualche goccia di mandorla amara, 80g zucchero di canna, 40g cioccolato fondente.
PER IL RIPIENO: :5-6 albicocche sotto spirito (io le mie, grappa e rum, se non le avete anche secche fatte rinvenire sotto spirito), lamelle di mandorle pelate.
PER LA CREMA (totale anche per l’altra ricetta)200g latte,70g zucchero di canna, 2 tuorli, 2 cucchiai di amido per dolci,1 cucchiaino rum.
PER L’AFFOGATO: cioccolato fondente e caffè.
PER LA MERINGA (totale per le 2 ricette) 3 albumi freschissimi a temperatura ambiente, 300 g zucchero, 1 pizzico di sale, 1 cucchiaio e mezzo di cacao amaro,qualche goccia di mandorla amara.

PROCEDIMENTO
Pasta: Amalgamare le 2 farine con il lievito e lo zucchero, fare un buco al centro versare le uova, cominciare a impastare con la forchetta versando anche il cioccolato fuso tiepido e qualche goccia di mandorla, fare una palla e far riposare 15-20m.
Preparare la crema: mescolate lo zucchero con i tuorli e l’amido fino a renderli spumosi, a parte fate scaldare il latte e versatelo poco alla volta sulla crema continuando a mescolare. Ponete sul fuoco girando fino a che non si è addensata. Alla fine metterne metà da parte, e in quella che servirà per i mori versare il rum.
Stendere l’impasto circa mezzo cm, con il tagliabiscotti o un bicchierino da circa 5-6 di dm formare dei dischetti, versare un po’ di crema, un pezzetto di albicocca, qualche lamella di mandorla e richiudere con l’altro dischetto e con i rebbi di una forchetta sigillare bene intorno. Infornare a 180° in forno già caldo per circa 15 minuti.
A questo punto, preparare la meringa a neve ben ferma (montate gli albumi con il pizzico di sale con fruste elettriche  per
qualche minuto, quando sono già un po’ montati aggiungete poco alla
volta lo zucchero aumentando al massimo la velocità delle fruste.
Proseguite fino a quando gli albumi non avranno raggiunto una
consistenza molto soda e saranno di colore bianco latte),
dividerla a metà,e,
in quella per i mori versare i 2 cucchiai di cacao. Farcire con
sac à poche o cucchiaio il lato superiore. Porre i biscotti in forno caldo a 100° circa (solo la parte superiore) fino a
doratura della meringa e, non sfornando subito, ma a forno freddo.
Affogate infine i vostri deliziosi mori con del cioccolato fondente fuso sciolto con un po’ di
caffè ristretto e scagliette di fondente.

FIOR DI FROLLA MERINGATI ALLE MARASCHE:

PER LA FROLLA: 150 g farina 00, 50g farina di riso, 1 cucchiaio maizena, 70g burro morbido,1 uovo e 1 tuorlo, 70g zucchero di canna, mezzo cucchiaino di lievito vanigliato, una fialetta vaniglia,
PER IL RIPIENO. ciliege marasche (io le mie sotto grappa e maraschino ma vanno bene anche le sciroppate), in più, frutti rossi e sciroppo ai frutti rossi.

Mescolare le farine con il lievito,al centro amalgamare il burro con lo zucchero poi aggiungere le uova e la vanillina, lavorare velocemente far riposare l’impasto. Nel frattempo aggiungere alla mezza dose di crema della prima ricetta un cucchiaio di sciroppo ai frutti rossi (se non lo avete potete anche utilizzare lo sciroppo di amarena). Stendere l’impasto di circa mezzo cm e formare i fiori con l’apposita formina doppia col buco. Infornare a 180° per circa 10 minuti. Farcire con un po’ di crema e mezza ciliegia marasca (o amarena sciroppata) la parte inferiore del vostro fiore e tenere da parte. Farcite l’ altra metà di meringa allo sciroppo di frutti rossi, adagiatela sul disco superiore facendo un piccolo fossetto al centro con un dito (che servirà per adagiare i frutti rossi alla fine). Porre i biscotti in forno caldo a 100° circa (solo la parte superiore) fino a doratura della meringa e, non sfornando subito, ma a forno freddo. Adagiare dei frutti di bosco sul fossetto fatto nella meringa ed affogare il tutto con lo sciroppo ai frutti rossi (solo al momento di servire altrimenti si scioglieranno le meringhe!)

E naturalmente con questa doppia ricetta partecipo al contest di Morena:

48 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *