Senza categoria

Grano in velluto rosso con salsa a specchio alla robiola

Buon Martedì a tutti voi!!! Qui i giorni della Merla si fanno sentire eccome, anche se noi che abitiamo sul lago di Garda non siamo stati “baciati” dalla neve :-)) E voi? vedete i tetti dei vicini imbiancati?!? A me la neve piace da morire!! Mi dà voglia di rintanarmi in casa a cucinare!! Insomma, quali che siano le condizioni meteo della vostra città, quest’oggi vi propongo un piatto assolutamente sano, che riscalda l’anima (grazie al colore rosso che in cromoterapia è indicato proprio per “scaldare” ed attivare la circolazione) e soprattutto il corpo!!!! Con questo freddo..è ciò che ci vuole, no?
Vi anticipo inoltre che essendo questo l’ultimo giorno di Gennaio (finalmente!!!)inizia la mia sezione “San Valentino”, di fatti questo grano di colore rosso…..non può non ricordare a tutti (signori uomini compresi!!) che tra 2 settimane si festeggia il giorno degli innamorati!!! A buon intenditor…..;-))))

INGREDIENTI

300 gdi grano a cottura rapida
un misurino di brodo liofilizzato
uno scalogno
200 g di passata di pomodoro
un cucchiaino  di paprika dolce
un pizzico di maggiorana
3 cucchiai di olio evo
sale e pepe qb

Fate bollire il grano circa 15 minuti con lo scalogno a pezzetti, in circa un litro di brodo, sale e pepe. In una padella con l’olio caldo versiamo la passata, un pizzico d’aglio in polvere e fate cuocere per circa 10minuti. Scolate, versate nella padella con la salsa e la maggiorana e spegnete dopo qualche minuto.
Per la salsa a specchio:
1 robiola
1 cucchiaio di olio evo
2 zucchine
curry (facoltativo)
1 scalogno
sale qb
mezzo cucchiaino di zenzero

Tagliate a fettine le zucchine, fatele appassire in padella con l’olio e 2 cucchiai d’acqua, salate e cuocete coperto per circa 10 minuti.  Aggiungete lo zenzero, frullare con il mixer ad immersione ed aggiungete la robiola mescolando bene. Versate a specchio nel piatto e componete a piacere (petet utilizzare anche uno stampo a cuore ad esempio) spolverizzando con del curry in polvere.

32 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *