Senza categoria

Graffe o ciambelline di patate

Ho delle patate lesse in frigo da ieri….allora ho pensato di utilizzarle creando queste deliziose graffe. Ahimè non posso mangiare fritti, mi fanno malissimo ma le preparo volentieri per gli altri.  Il ricordo legato a queste ciambelline è quello di mia nonna..grande donna, grande cuoca, la quale mi ha trasmesso (insieme a mia madre) la passione per i fornelli. Ricordo quando, con noi in vacanza, si alzava prestissimo per prepararci le graffe per colazione!!! provo a crearle, ma non avranno mai lo stesso sapore…..a te, nonna.

INGREDIENTI

400 g di farina manitoba
250 g di patate sbucciate, lessate e schiacciate
4 uova intere ed un tuorlo
1 bustina di lievito di birra liofilizzato
40 g di zucchero
1 pizzico di sale
Buccia grattugiata di 1limone e di 1 arancia (se è il periodo altrimenti solo limone come me essendo Settembre)
Vanillina liquida

PREPARAZIONE
Mettete la farina a fontana su una spianatoia, al centro ponete le patate a temperatura ambiente, il lievito (sopra le patate),le uova e il tuorlo, lo zucchero, il sale, la buccia degli agrumi e la vanillina (consiglio la liquida poichè quella in polvere potrebbe lasciare uno spiacevole retrogusto amaro). Impastate poco poichè la patata assorbe tantissimo la farina. Otterrete così un impasto elastico. Ponetelo in una ciotola infarinata e lasciate lievitare in luogo caldo e lontano da correnti d’aria per circa 2 ore.  Trascorso questo tempo, formiamo dei filoncini con l’impasto lunghi circa 30 cm (o se volete delle graffette anche 20 cm) e chiudiamo questi filoncini formando così un cerchietto. Mi raccomando di chiudere bene bagnando magari il dito con l’acqua o il latte, altrimenti durante la cottura si aprono!) Una volta formate le graffe, lasciate lievitare ancora una mezz’oretta coprendole con un panno pulito (e non profumato!) Riscaldate una capiente padella con dell’olio di arachidi e, una volta ben caldo l’olio, immergete le vostre graffe versando con un cucchiaio l’olio sopra di esse in modo da dare una doratura uniforme. Mi raccomando inoltre, di abbassare leggermente la fiamma una volta immerse poichè si bruciano facilmente!!!! Asciugate con carta da cucina e tuffatele ancora calde nello zucchero semolato ( noi amiamo molto anche rigirarle in un mix di zucchero semolato, cannella e cacao). Buona graffeeeeeeeee!

P.S. Volete fare le graffe ma non avete tempo di lessare le patate? vi dò un’idea: prendete una busta di fiocchi di patate (quelle per il purè) e create un velocissimo purè aggiungendo 1 bicchiere d’acqua alla busta senza ovviamente aggiungere nè sale nè pepe nè parmigiano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *